Dionisi: “il mio Sassuolo si è ricompattato, sono contento”

Mister Dionisi, allenatore del Sassuolo commenta ai microfoni di Dazn la vittoria per 1-0 contro il Lecce. Ecco le sue parole:

Quanto è soddisfatto? “Molto. Prima di giocare queste possono essere partite scontate, non era normale vincere. Noi siamo ancora una squadra in costruzione. Sono usciti dei giocatori che l’anno scorso sono andati in doppia cifra. Li abbiamo sostituiti, oggi i ragazzi hanno fatto il massimo e si sono compattati. Abbiamo concesso poco, questo a noi capita raramente. Potevamo fare il secondo, non è successo, ma io sono molto contento”.

Il gol di Berardi ricorda quello di Zidane in finale di champions. Sei soddisfatto del risultato, ma del controllo palla? Avete commesso molti errori sul giro palla ed in uscita: “Si, ricadiamo nella leziosità. Perdiamo spesso tempo. Ci aspettavamo che venissero e questo non serviva. Abbiamo la corsa e la qualità per uscire. Giocavamo troppo sulle posizioni. E’ una cosa che ci portiamo avanti dall’anno scorso, questo devo capirlo anche io. Abbiamo messo più corsa e fisicità, dobbiamo sorpendere i nostri avversari, non essere più prevedibili. A tratti siamo stati molto prevedibili”.

Ufficiale Raspadori al Napoli, vince l’orgoglio per un allenatore o il dispiacere?: “Sono contento per lui, non si possono trattenere i giocatori. E’ un grande vanto per tutti. L’anno scorso lui non credeva di poter giocare sotto punta. Adesso andrà in una grande squadra da sotto punta. Questo deve essere un orgoglio per tutti. Gli faccio un grande in bocca al lupo, ma adesso penso ai giocatori che ho”.

Pinamonti come ha giocato: “Per me era importante metterlo dentro dal primo minuto per dargli i novanta minuti. Ha bisogno di giocare e di mettere i minuti, ha una fisicità importante, ha subito capito come giochiamo. Può solamente migliorare, per me ha fatto bene e farà sempre meglio fino al gol. Ha solo bisogno di tempo e di giocare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.